Categorie
eventi

FESTA DELLO SPORT 2021

SCOPRI IL TUO SPORT  in compagnia delle associazioni dimostrazioni delle società sportive conferenze e stage.
CENTRO SPORTIVO COMUNALE – VIA AGNESI  18-19 SETTEMBRE PROGRAMMA

SABATO 18 SETTEMBRE – LO SPORT PER TUTTI
Ore 9.00 – Centro Sportivo “Trofeo Manfredini” a cura di Aurora Desio Calcio 1922
Ore 14.30 – Piazza Don Giussani – Raduno Associazioni Sportive
Ore 15.15 – Partenza 3° Edizione SportRun “Corri al Centro” – Intrattenimento musicale a cura della Ciaparat Street Band
Ore 16.15 – Momento istituzionale “Omaggio alla squadra nazionale di ginnastica ritmica medaglia di bronzo alle Olimpiadi Tokio 2021”
Dalle 16.30 – Centro Sportivo – Apertura della Festa dello Sport promozione e dimostrazioni delle società sportive desiane
• Seminario di Karatedo “Acqua e Vento” a cura K.c.K. Desio, rivolto a tutti i praticanti di arti marziali con la presenza del Maestro Daniele Boffelli
• Una giornata al camp a cura di Brianza Tornei Tiki Camp
• Ore 18.00 – Tavola Rotonda “Lo sport per tutti” a cura della Rete del progetto TIKITAKA Equiliberi di Essere

DOMENICA 19 SETTEMBRE – LO SPORT E I CAMPIONI DI OGGI E DI IERI
Dalle 9 alle 19 – Promozione e dimostrazioni delle società sportive desiane
• Seminario di Karatedo “Acqua e Vento” con il Maestro Didier Lupo a cura del K.c.K. Desio
• Gara di tiro carabina aperta a tutti a cura ASD Air Shooting Desio
Ore 9.30 – Corsa non competitiva  5 km aperta a tutti (gadget braccialetto ai primi 100) a cura di Runners Desio e Atletica Desio
Ore 11.00 – Momento istituzionale “Omaggio a Luigi Arienti” – Medaglia d’oro inseguimento a squadre Olimpiadi Roma 1960
Ore 18.00 – Momento istituzionale “Omaggio a Gabriele Oriali” – Team Manager della Nazionale Italiana di Calcio campione d’Europa

Obbligo Green Pass per l’accesso al Centro Sportivo Comunale (esclusi minori anni 12)

Categorie
eventi

I nostri filmati e interviste

(4) Facebook Live | Facebook

A.S.D. Air Shooting Lissone intervista 2013 Ghezzi Marco

(5) Facebook

Categorie
eventi

Consultazioni elettorali per il rinnovo del Consiglio Direttivo 2021

Categorie
eventi

Campionato Provinciale 2021

Categorie
eventi

Assemblea Ordinaria e Rinnovo Consiglio Direttivo 2021

Categorie
eventi

“Contest “28/02/2021

Categorie
eventi

Campionato Provinciale 2021

Categorie
eventi

Esportazione armi ad aria compressa, siamo certi di sapere come si fa ?

Esportazione armi ad aria compressa, siamo certi di sapere come si fa ?

La normativa che liberalizza le armi ad aria compressa con energia alla bocca inferiore a 7,5 J è sicuramente di grande aiuto per noi tiratori sportivi.

Poter acquistare, detenere trasportare ed usare senza alcun titolo di polizia le nostre armi ad aria è un bel vantaggio che ovviamente ha contribuito alla grande espansione del tiro a 10m.

Pochi tuttavia sanno che se è così facile gestire queste armi all’ interno dei confini dello Stato non è altrettanto facile quando queste armi vanno portate (o meglio trasportate) all’ estero per partecipare ad esempio ad una gara o per degli allenamenti.

Tanti, tantissimi pensano che essendo queste armi libere in Italia ed in Europa esse possano essere tranquillamente portate come bagaglio a seguito come fossero un paio di sci o un arco.

Questo purtroppo non corrisponde al vero, ed è questo un equivoco che rischia di portare su degli inconsapevoli tiratori serie conseguenze penali.

Le armi a modesta capacità offensiva infatti (per capirci tutte le nostre C10 e P10, escluse solo quelle d’annata che sono ancora considerate alla stregua di armi da fuoco) per essere esportate anche temporaneamente, per partecipare a competizioni ad esempio , devono purtroppo seguire il medesimo iter autorizzativo delle armi da fuoco.

Lo stabilisce la Circolare 557/B.9396-10175(1) del 6 agosto 2008 – Esportazione armi liberalizzate questo in pratica vuol dire che per portare una C10 all’ estero occorre che la stessa sia “caricata” su una Carta Europea per Armi da Fuoco (Firearm pass) , cosa che comporta il possesso di un regolare PdA , oppure che l’esportazione sia esplicitamente autorizzata dalla Questura di competenza.

Sembra un aspetto trascurabile, ma in realtà chi esportasse un arma fuori dai confini senza tenere conto di queste prescrizioni rischia pesante.

In caso di controllo nel paese estero infatti l’arma in questione sarebbe sequestrata e il tiratore denunciato e processato per direttissima per importazione abusiva di arma, dopodiché espulso… salvo ovviamente subire analogo processo penale in Italia per “esportazione” abusiva di arma a modesta capacità offensiva.

Per chi volesse approfondire segnalo questo interessante post del Giudice Mori.

http://www.earmi.it/diritto/leggi/aria1.html

Categorie
eventi

alla scoperta del tiro con la pistola ad aria compressa

il tiro con la pistola ad aria  compressa questo bell’articolo ci accompagnerà alla scoperta di alcuni segreti tecnicihttp://tsn.sienanet.eu/?page_id=390

Categorie
eventi

C10 come effettuare le operazione di allineamento con il bersaglio

Tiro con la pistola: racconto di un viaggio nel cuore della concentrazione.